Come detto a...

Ho sempre desiderato un lavoro con le tette da allora... beh, da quando le mie tette non sono cresciute, in pratica. L'anno scorso - oltre un decennio dopo - ho finalmente deciso di fare il grande passo, lasciarmi alle spalle il comitato di tetta e tetta e trovarmi un lavoro con le tette.



*GASP*








Ecco 11 cose che avrei voluto sapere prima di andare sotto i ferri.

Va bene guardarsi intorno

Immaginiamo che tu abbia un grande evento in arrivo - forse la tua festa di compleanno o il matrimonio di un amico - per il quale hai bisogno di un nuovo vestito elegante. Non entreresti in un negozio e compreresti il ​​primo vestito che hai visto, vero? Vorresti navigare un po', valutare tutte le opzioni.



La selezione di un chirurgo estetico è esattamente la stessa. Ho prenotato un consulto iniziale con uno dei pezzi grossi, e sono stato così preso dal loro ritmo di vendita che non ho mai nemmeno pensato di cercare altrove.

Me ne pento ora, perché anche se sono abbastanza contento del mio risultato, non ho avuto la migliore esperienza complessiva. Sarebbe potuto essere molto diverso se avessi avuto il tempo di incontrare alcune aziende, piuttosto che essere tutti uguali; 'FANTASTICO HO DUE SENI, PER FAVORE', al primo posto sono andato.

Una prima consulenza non ti impegna a nulla: va benissimo dire 'grazie per le informazioni, ti farò sapere se voglio procedere', e poi prenotare appuntamenti in ogni altro intervento di chirurgia estetica nel raggio di 10 miglia.



Preparati per la grande vendita

Quindi questo è probabilmente il PERCHÉ ho finito per prenotare il mio intervento chirurgico con la prima - e unica - azienda che ho incontrato: sapevano vendere, vendere, vendere.

Nella mia ingenuità sono entrato in quella consultazione iniziale con una mentalità da 'appuntamento medico', dimenticando che piuttosto che il mio medico di famiglia imparziale, questo era in realtà il coordinatore dei pazienti alias Gemma non medico professionista - che voleva davvero che mi separassi con £ 5.000 di i miei soldi guadagnati duramente, per favore.

Non sto dicendo che mi abbia imbrogliato, ma guardando indietro sono stato preso al 100% dal discorso di vendita. Ricorda: sei prima di tutto un cliente e poi un paziente. Sii un po' cinico, non prendere tutto quello che dicono alla lettera, guardati intorno (vedi punto n. 1).

GOOGLE THE SH*T DEL TUO CHIRURGO SCELTO

Questo è importante. OK, quindi i prob di 'Gemma' hanno fatto sembrare il chirurgo prescelto come se avesse inventato personalmente le tette e può creare grumi di signora così belli da trasformare l'acqua in vino (o qualcosa del genere), ma difficilmente dirà 'oh FYI ha avuto alcuni risultati loschi nel passato troppo', vero?

Google e Internet sono tuoi amici. Chiamalo 'stalking su Internet' o chiamalo 'ricerca' - in entrambi i casi è essenziale.

Ci sono un sacco di forum là fuori con donne più che disposte a condividere le loro esperienze con vari chirurghi: informazioni preziose prima di impegnarti a permetterne uno vicino al tuo corpo con un vero strumento affilato.

Ho trovato Twitter particolarmente utile: ho appena digitato il nome del chirurgo che ho scelto nella barra di ricerca e ho sfogliato i tweet che lo menzionavano. Alcune ragazze avevano persino condiviso le foto dei loro risultati, quindi ho potuto vedere in prima persona che era - come ha scritto una donna - 'un artista'.

E su questa nota, parliamo di CC

Una volta iniziato il percorso del lavoro sul seno, i CC, l'unità di misura utilizzata per la dimensione dell'impianto, diventeranno la tua ossessione.

FATTO IMPORTANTE: 25cc è letteralmente solo l'equivalente di un cucchiaino da tè, quindi mentre 300cc può sembrare molto più grande di 275cc, in realtà non lo è. Solo qualcosa da tenere a mente.

Ovviamente avrai un'idea approssimativa di quale dimensione della coppa vuoi essere e il tuo chirurgo può consigliarti su quale impianto ti porterà a questo.

Non limitarti a cercare su Google 'quale taglia CC per una coppa D' - perché varia enormemente da ragazza a ragazza, a seconda di quanto tessuto del seno hai già, altezza, peso e altro.

Questo ci porta al mio prossimo punto:

Chiedere TUTTI delle domande alla tua taglia

Bene, quindi ecco un altro modo in cui non ero davvero molto bravo a ottenere un lavoro con le tette (chi sapeva che potresti essere cattivo a essere un paziente di chirurgia estetica? A quanto pare i miei talenti sono infiniti).

Un dimensionamento è quando si incontra il chirurgo prescelto per discutere su quale dimensione e tipo di impianti si desidera. C'è alto profilo, basso profilo, rotondo, anatomico (noto anche come lacrima) - e questo è prima ancora di iniziare con le dimensioni.

Con tutte queste opzioni, è importante assicurarti di ottenere esattamente ciò che desideri. Sono entrato, ho detto che volevo una coppa C dall'aspetto naturale e sono andato per i primi impianti indicati dal mio chirurgo.

'Quelli ti porteranno a una C', disse.

'Ok fantastico, li prendo', ho risposto, dopo averli provati brevemente con un reggiseno appositamente modificato e aver dato una rapida occhiata allo specchio.

Sì. Non farlo. Prova almeno cinque taglie diverse, prenditi il ​​​​tuo tempo guardandole da ogni possibile angolazione e CHIEDI. DOMANDE.

'Questi mi porteranno a una C piena?'
'Qual è la dimensione dell'impianto più grande prima di iniziare a entrare nel territorio della coppa D?'
'L'alto profilo è l'opzione migliore per me?'
'Sembreranno grandi una volta che saranno sotto i miei tessuti e muscoli e non saranno sostenuti in questo reggiseno abbastanza strano?'
'Hai delle foto prima e dopo di ragazze che originariamente avevano la mia stessa taglia di coppa e che hanno anche optato per un impianto di questa taglia?'

come essere un mc strumentali

Solo alcune delle domande che avrei voluto fare.

prendi un amico

Consiglierei davvero di portare un amico o un familiare (forse non tuo padre, potrebbe essere strano) con te all'appuntamento per il dimensionamento / consulto chirurgico.

Non preoccuparti se non ti piace mostrare i tuoi pezzi nuddy - puoi cambiarti dietro una tenda, e poi è solo un caso di far scivolare i vari impianti campione in un reggiseno a canotta.

Vorrei avere qualcuno con me per discutere delle taglie: puoi parlare con un amico in un modo che non puoi fare con un chirurgo, e ti farà sentire più a tuo agio e rilassato averli lì.

Non tutti i chirurghi lo fanno allo stesso modo

Dopo la mia operazione – che è andata tutto molto bene – sono stata mandata a casa in “reggetta”; essenzialmente bende di plastica molto strette attaccate al mio petto, che sarebbero rimaste fino al mio appuntamento post-operatorio di 7 giorni.

Questo era terribilmente scomodo, e meno di 24 ore dopo stavo avendo una crisi di fiducia nel mio chirurgo, in parte grazie a un'intensa sessione di navigazione nel forum in cui ho scoperto solo un'altra persona che era stata sottoposta a una settimana di reggiatura.

Sembrava che tutti gli altri indossassero una fascia di compressione (perché non ne avevo uno io?)

Dopo che il mio panico iniziale si era placato, tuttavia, ho fatto una ricerca più ampia e mi sono reso conto che tutti i chirurghi hanno i propri sistemi e modi per ottenere il risultato perfetto.

La cosa migliore in assoluto che puoi fare è ascoltare il tuo chirurgo, seguire le sue istruzioni alla lettera e semplicemente sollevare eventuali dubbi o domande che hai con loro.

In effetti, fai uno screenshot di questo bit o qualcosa del genere, perché questo è il consiglio numero uno che vorrei che qualcuno mi avesse dato: NON AVER PAURA DI FARE TUTTE LE DOMANDE.

Non sottovalutare il DOLORE in cui ti troverai.

Seriamente, nota le lettere maiuscole. DOLORE.

Apparentemente alcune ragazze dicono di non provare molto dolore dopo l'operazione. Sai cosa dico loro? O sei molto fortunato o stai mentendo.

Pensavo che avrei avuto qualche dolore simile al dolore al seno premestruale e sarei tornato al lavoro in un paio di giorni. In realtà ho schernito mia madre quando ha suggerito che mi sarebbe piaciuto che venisse a prendersi cura di me per una settimana circa.

Oh ragazzo mi sbagliavo.

Non sottovalutare quanto soffrirai, perché santo. merda. fa male. Penso che il mio atteggiamento blasé nei confronti del recupero lo abbia reso anche più uno shock e più difficile da affrontare.

non potevo muovermi. Letteralmente, non potevo rotolare per alzarmi dal letto, perché ogni piccolo movimento che facesse sobbalzare i miei muscoli pettorali anche solo 0,001 di centimetro mi mandava un'agonia lancinante in tutto il petto.

trucco papà trucco amo i bambini

Mia mamma (che molto gentilmente mi ha perdonato per il precedente SCOFFING ed è arrivata al mio capezzale come un angelo meraviglioso) ha dovuto sollevarmi dal letto come un bambino piccolo, mentre io piagnucolavo… come un bambino piccolo.

Fondamentalmente i miei primi 3 giorni dopo l'intervento sono consistiti nel tenere un impacco di ghiaccio sulle mie tette e una sorta di pianto lamentoso di basso livello. Caldo, vero?

Non sto cercando di spaventarti, sto cercando di prepararti, ma solo nel caso tu stia singhiozzando per il terrore, dirò questo: dal giorno 4 mi sentivo molto più umano. Al settimo giorno il dolore era quasi completamente scomparso. Puoi e lo farai, se questo è ciò che vuoi veramente.

Ghiaccio, ghiaccio baby

GHIACCIO SONO TUOI AMICI. Sì OK, gli antidolorifici erano ovviamente il mio numero 1 per i ragazzi, ma niente ha lenito quelle tette come del ghiaccio.

Ho scoperto che le confezioni di margherita surgelata preconfezionate (sai, quelle che vengono in buste) funzionavano davvero meglio, perché potevo infilarle nel mio reggiseno chirurgico e si adattavano alla forma delle mie tette.

Il miglior consiglio (di classe) per te lì.

Dormire

Oh sì, quindi se non dormi naturalmente sulla schiena, non stai dormendo una notte adeguata per un TEMPO dopo l'operazione.

La maggior parte dei chirurghi chiede alle pazienti di mastoplastica additiva di dormire sulla schiena per almeno 3-4 settimane, in modo che le protesi si sistemino nella posizione corretta.

Dormire su un fianco o sul davanti può rimuovere gli impianti prima che si formi il tessuto cicatriziale che li tiene in posizione e ti ritroverai con le tette sotto le ascelle. Non ideale.

Il mio chirurgo mi ha anche detto di dormire appoggiato a un angolo di 45 gradi per 2 settimane, il che è molto scomodo e non esattamente porta a un serio sonnellino.

Ho finito per acquistare un 'cuneo da letto' angolato da Internet (immagina una grossa fetta di formaggio fatta di schiuma) che in realtà mi ha salvato la sanità mentale - era molto più facile che tentare di sostenermi con i cuscini.

Avrei voluto sapere quanto sarebbe stato difficile dormire correttamente per quelle prime settimane, però, avrei assaporato quell'ultima notte molto di più se l'avessi fatto.

Pochissime persone amano il loro risultato per cominciare

Giusto, questo potrebbe essere l'ultimo punto, ma è il più importante: TUTTI attraversano una qualche forma di avidità / rimpianto di tette dopo il loro intervento chirurgico. Eveeeerrryyyyyoooooone.

Nel mio caso ho sentito che il mio nuovo seno non era abbastanza grande. Stavo a guardarmi allo specchio pensando 'TUTTI QUEI SOLDI E DOLORE E FONDAMENTALMENTE SEMBRANO UGUALI'.

Ho persino chiamato il mio chirurgo per scoprire quanto velocemente avrei potuto farli rifare con un impianto di dimensioni maggiori, prima di rendermi conto che non sono letteralmente una Kardashian e non ho quel tipo di soldi in giro.

Quello che vorrei sapere allora è che è del tutto normale. Ti adatterai molto rapidamente alla tua nuova taglia e può essere facile dimenticare com'erano prima. Assicurati di scattare un sacco di foto 'prima' in modo che tu possa fare riferimento a loro e ricordare a te stesso le modifiche.

Tieni anche presente che ci vuole fino a un anno prima che tutto si sistemi e tu abbia il tuo risultato finale corretto.

Sono a 4 mesi dall'intervento ora e le mie tette sono cambiate così tanto da quelle prime due settimane in cui mi odiavo per aver scelto impianti 'piccoli'.

Anche il fatto di poter indossare reggiseni adeguati e con ferretto dopo 6 settimane ha cambiato anche la mia opinione: i reggiseni sportivi tendono a schiacciare l'erithang, quindi non sarai davvero in grado di avere un'idea della tua nuova taglia fino ad allora.

Una delle cose più utili che ho letto mentre ero ossessionato dal mio risultato è stata questa:

A 6 giorni li odierai. A 6 settimane ti piaceranno. A 6 mesi li adorerai.

Parole con cui vivere, amici del lavoro con le tette. Parole da vivere.

Foto del 2015 che ripristineranno la tua fede nell'umanità