I migliori album rap e hip hop del 2019

L'era dello streaming porta ogni giorno un assalto di musica nei nostri grembi, rendendo spesso un lavoro ingrato setacciare la spazzatura per trovare i diamanti sepolti sotto la superficie. Per fortuna, ci sono una miriade di album rap e hip hop usciti quest'anno che meritano un riconoscimento speciale per essere una spanna sopra gli altri.



Il 2019 ha consegnato un album Gang Starr completamente nuovo - sì, un album GANG STARR! - chiamato Uno dei migliori ancora che ha resuscitato le voci del defunto Guru e le ha trasmesse alla produzione superiore di DJ Premier. Le menti creative di Dreamville ci hanno regalato un'altra compilation, La vendetta dei sognatori III , mentre Rapsody ha realizzato alcuni dei suoi migliori lavori fino ad oggi: l'emancipazione delle donne VIGILIA.



Ma Freddie Gibbs, uno degli HipHopDX Rapper dell'anno , ha calpestato la concorrenza con il prodotto Madlib Bandana, che il redattore capo della DX ha definito un capolavoro del rap noir.

Ma questa è solo la punta dell'iceberg. Di seguito sono elencate le prime 20 scelte di DX per i migliori album rap e hip hop del 2019, incluso Album of the Year. Per favore, tuffati.



I migliori album hip hop del 2019


20. Sampa il grande- Il ritorno

Sampa The Great's Il ritorno potrebbe essere l'album hip hop più affascinante dell'anno. Mentre gli artisti alle prese e venire a patti con la loro identità su un progetto non è una novità, il suo LP di debutto ha evidenziato un punto di vista unico che era solo di Sampa da raccontare. L'album ha portato gli ascoltatori nel suo viaggio alla ricerca di un modo per rimanere in contatto con le sue radici zambiane mentre si ritagliava una carriera in Australia. Il ritorno ha permesso a Sampa di esaminare cosa significa veramente casa, facendolo con un mix di tagli lirici che utilizzano ritmi basati su campioni e orchestrazioni tentacolari che consentono un approccio più di forma libera. - Justin Ivey


19. Marlon Craft- Specchio Funhouse



I freestyle virali di Marlon Craft hanno stabilito le sue capacità di rapper, ma il suo album Specchio Funhouse ha dimostrato di essere più di semplici battute e giochi di parole. L'LP del nativo di Hell's Kitchen ha mostrato tutta la sua abilità artistica, mettendo in mostra un suono influenzato dal jazz che ha fornito la tela per le sue narrazioni evocative. Con la sua narrazione che ha la possibilità di brillare, Specchio Funhouse approfondito argomenti che hanno permesso al gioco con la penna di Craft di andare oltre la scrittura di battute spiritose. Esplorando argomenti come la mentalità da gang tra la polizia e i suoi meccanismi di coping, Craft ha creato il suo lavoro più completo fino ad oggi e si è separato dalla folla di rapper dotati di testi che cercano di sfondare la scena di oggi. - Justin Ivey


18. Bun B e Statik Selectah- TrillStatik

Bun B e Statik Selektah hanno unito le forze per il loro primo progetto collaborativo a figura intera TrillStatik per mostrare i loro punti di forza reciproci di lirismo incisivo e produzione jazzistica basata su campioni. Come suggerisce la copertina dell'album, contiene 15 tracce che incanalano una serie di leggende del rap e contemporanei dalle rispettive basi di casa di Houston e New York, alum e DJ / produttore UGK. È pieno di calore, incluso il singolo principale I Know assistito dal cantante Haile Supreme, Still Trill con Method Man e Grafh e Concrete con Statik's 1982 Termanologia asso nella manica e Westside Gunn. Lo sforzo congiunto suggerisce che l'Hip Hop non è mai stato fratturato tra il nord e il sud. Piuttosto, mostra il rispetto condiviso tra gli MC nel cuore del Texas e la Grande Mela. - Dana Scott


17. Skyzoo e Pete Rock- Retropolitan

Dopo aver preso in giro un progetto di collaborazione all'inizio dell'anno, Skyzoo e l'incomparabile Pete Rock, alias Chocolate Boy Wonda, hanno concluso il terzo trimestre del 2019 con Retropolitan - uno dei progetti più complessi dal punto di vista dei testi dell'anno. Non solo ha mostrato il livello dell'hip hop in cui Super Sayen Sky si è evoluto, ma è stato anche un brillante promemoria di quanto sia incredibilmente cattivo il Rock sui beat. Servendo come un'ode alla New York pre-gentrificata del passato, l'album gocciolava di gioielli, ma nessuno brillava più luminoso di It's All Good, uno strumentale di 25 anni che (secondo Pete) è stato creato durante le sue sessioni per Nas 'Il mondo è tuo. - Riley Wallace


16. Young Thug- Così tanto divertimento

La sequenza temporale tra il mixtape commerciale di debutto di Young Thug Baratto 6 nel 2015 al suo tanto atteso album di debutto in studio Così tanto divertimento in agosto mostra una crescita artistica vitale come uno degli artisti di punta della sua generazione. La produzione continua Così tanto divertimento ha la stessa gamma di colori di Thug con la sua voce che piega il genere. Tracce come The London con J. Cole e Travis Scott, Hot with Gunna, Bad Bad Bad con il collega ATLien Lil Baby e I'm Scared assistito da 21 Savage e Doe Boy affascinano i devoti trap di Atlanta con il suo miglior lavoro fino ad oggi . - Dana Scott


15. GoldLink- Disapora

È difficile trovare un album del 2019 che urli più l'estate della seconda uscita di GoldLink, Diaspora. Celebrando l'influenza della musica africana e caraibica, il rapper DMV si collega con artisti del calibro di Tyler, The Creator, Pusha T e Wizkid su un'ondata di groove mondani, sapori dell'isola e sintetizzatori futuristici. Il risultato è un caleidoscopio hip hop estivo prodotto in uno spazio globale, di gran lunga il miglior lavoro di GoldLink fino ad oggi. - Paul Badger


14. Benny il macellaio- Spine che ho incontrato 3

La Griselda Records ha avuto una corsa infernale nel 2019. Benny The Butcher - che Westside Gunn ha proclamato il miglior rapper vivente più di una volta - è riuscito a seguire l'acclamato dalla critica Tana Talk 3 con un album che ha davvero elevato il suo marchio al livello successivo. Lo ha anche visto tenere testa (e poi un po ') con alcune delle rime più elite dell'hip hop. Jadakiss e il capo rap della cocaina Pusha T sono scivolati entrambi con tratti mostruosi. In particolare, però, Crowns for Kings ha collegato Benny con una delle migliori rime libbra per libbra Black Thought, senza generare alcun dibattito a livello di Rinnegato. Alla fine, era un segno che il Macellaio non sarebbe più venuto ma, in effetti, era lì. - Riley Wallace


13. Snoop Dogg- Voglio ringraziarmi

A 48 anni, Snoop Dogg evidentemente sente ancora il bisogno di competere tra i suoi coetanei, indipendentemente dalla generazione. Con Voglio ringraziarmi , il suo 17 ° (sì, 17 °!) album da solista, ha chiamato pezzi grossi come YG, Mustard, Chris Brown (e persino il compianto Nate Dogg) per uno dei suoi progetti più digeribili da un po 'di tempo.

Nemmeno il Dogg aveva bisogno di imparare nuovi trucchi. Sia che stesse riflettendo sui giorni del braccio della morte tramite Let Bygones Be Bygones, salutando l'eredità di Nipsey Hussle su One Blood, One Cuzz o accendendo la festa con Do It When I'm in It di Jermaine Dupri, Voglio ringraziarmi imballato abbastanza rilevanza per qualsiasi fan di Snoop di dimensione. - Trent Clark


12. EarthGang- Mirrorland

progetto pat mista don t play 2

Essere proclamato come il nuovo Outkast, non importa quanto offeso alcuni fan, non è qualcosa che accade tutti i giorni. In mezzo all'indignazione di Twitter, non c'era disaccordo sul fatto che il tanto atteso debutto di una major della EarthGang avesse tutti i voti giusti, soddisfacendo l'hype che hanno costruito con i tre EP che hanno preceduto l'album. A volte inquietante, Mirrorland è una lettera d'amore formulata con cura per la vera Atlanta, non il pezzo sfarzoso di un outsider insieme alle canzoni di Migos e ai reality. Ricco di armonie affascinanti e bops che offrono molte variazioni, il duo canalizza tutti gli elementi che li hanno coltivati, piantando saldamente una bandiera per un suono ATL fresco. - Riley Wallace

11. Megan Thee Stallion- Febbre

Megan Thee Stallion ha avuto una campagna rivoluzionaria per il 2019 con il suo marchio di rap velenoso e intriso di sesso e album di debutto Febbre . È stata all'altezza del titolo dell'album, riscaldando le classifiche e trionfalmente facendosi strada verso la soglia del mainstream. Simile alla sua imponente presenza 5'10, l'album torreggia con 808 indotti dalla trappola e l'H-Town Hottie ha esposto la sua rabbia sfrenata e la sua libido con una consegna abile. La formula era semplice: colpisci forte con brio da rachet e scuoti il ​​culo, risposta solo per gli uomini che hanno le mani in denaro. - Dana Scott


10. DaBaby- KIRK / Baby On Baby

In qualità di versione hip hop dell'ex logo di lunga data di Chief Wahoo dei Cleveland Indians, DaBaby si è fatto strada con un sorriso in vetta alle classifiche con due album nel 2019. L'uscita a marzo del suo album di debutto in studio multiplatino Baby On Baby era bilanciato con la commedia, il gangsta rap hardcore e la sua impressionante gamma di cadenze di rime, tra cui la sua traccia del titolo di successo e il club banger Baby Sitter con Offset di Migos. Il nativo di Charlotte, nella Carolina del Nord, ha quindi ricaricato il suo secondo album KIRK (dedicato al suo cognome) a settembre. Ha debuttato al numero 1 della Billboard 200 dietro il suo singolo elegiaco Intro e la copertina del suo album di DaBaby da bambino tenuto dal defunto padre che è morto quest'anno. - Dana Scott


9. Boogie- È tutto in vendita

Sebbene il supporto della Shady records non sia un segno di successo, l'album di debutto di Boogie È tutto in vendita ha dato il tono all'inizio del 2019, anche se per lo più cupo, dolorosamente onesto e introspettivo. Immerso in una ricca tristezza melodica - articolata attraverso la consegna vocale grezza ma artigianale di Boogie - il progetto porta alla depressione con sporadici scorci di speranza, affascinando quello che potrebbe diventare un seguito di culto di ascoltatori giovani e meno giovani. - Paul Badger


8. Gang Starr- Uno dei migliori ancora

Il giorno in cui DJ Premier ha presentato un nuovo album Gang Starr su Instagram, un'eccitazione palpabile aleggiava nell'aria per i puristi dell'hip hop di tutto il mondo. Come? Semplicemente non sembrava possibile, eppure eccoci qui nel 2019 con Uno dei migliori ancora, il primo album dei Gang Starr dal 2003 Il Ownerz. Usando voci inedite del defunto luminare dell'hip hop Guru e l'assistenza di diversi ospiti speciali, tra cui J. Cole e Royce Da 5’9, Preemo ha magistralmente intrecciato un arazzo di hip hop senza tempo che cattura la magia dell'innegabile chimica del leggendario duo. Dal brutto nome alla famiglia e alla lealtà, Uno dei migliori ancora è una voce storica nel catalogo leggendario di Gang Starr. - Kyle Eustice


7. Denzel Curry- Zuu

Del 2018 TA13OO potrebbe diventare l'opera magnum di Denzel Curry, ma Zuu ha chiarito che l'abile MC ha ancora molta musica fantastica da fare nella sua carriera. Nonostante l'atto difficile da seguire, il nativo di Carol City ha scelto di rappresentare Miami al meglio, rendendo omaggio al basso caratteristico della città e inventando nuovi colpi di scena sullo stile consolidato. Come le grandi opere regionali del passato, Zuu ha portato gli ascoltatori direttamente nel cortile di casa di Curry per una vivida esperienza di ciò che è la vita nel 305 mentre mostrava il suono unico dell'area. Ancora più importante, il quarto album in studio di Curry ha dimostrato che la sua musica non può essere classificata perché non esiste una formula per il suo suono. - Justin Ivey


6. Tyler, il creatore- IGOR

Da quando è scoppiato con il collettivo Odd Future, Tyler, The Creator è solo migliorato con l'età. Nel processo, si distingue con fermezza dai suoni spesso omogeneizzati del rap mainstream - e IGOR non fa eccezione. La versatilità e la creatività sfrenata di Tyler sono di nuovo in mostra. Dalla voce ariosa e l'atmosfera rilassata di EARFQUAKE allo swing uptempo di I THINK, la sua capacità di creare una varietà di stati d'animo con la sua musica risplende. Il momento clou dell'album WHAT'S GOOD inizia con una sensazione 808 Hip Hop oscura ma classica prima che un passaggio perfettamente sincronizzato colpisca a metà canzone e si trasformi in un altro animale. IGOR è un altro capitolo colorato nella carriera artistica in continua evoluzione di Tyler. - Kyle Eustice

pipeline programma per i giovani ricky e jd

5. Fratellino- Possa il Signore vegliare

L'inaspettata riunione di Phonte e Rapper Big Pooh è stata probabilmente la sorpresa più piacevole del 2019. Little Brother ha risposto ad anni di speranze e preghiere dei fan ritornando con il loro Possa il Signore vegliare LP - e la ciliegina sulla torta era quanto fosse dannatamente buono. Una celebrazione della fratellanza, dell'oscurità, della maturità e di tutto il resto, il progetto di ritorno di Phonte e Pooh è stato senza soluzione di continuità. Nonostante il divario di nove anni tra gli album, Possa il Signore vegliare ha ripreso ciò che ha reso speciale Little Brother e ha prodotto nuove rughe che rendono il futuro del duo tanto eccitante quanto il loro scioccante ritorno. - Justin Ivey


4. Griselda- WWCD

Dopo un incredibile album da solista e un anno che includeva la firma di Roc Nation, la formazione iniziale della potente Griselda Records - Westside Gunn, Conway The Machine e Benny The Butcher - lasciò il tanto atteso debutto alla Shady Records, WWCD . Prodotto interamente dall'architetto del loro sound Daringer e il produttore di Los Angeles Beat Butcha, l'album non solo presenta versi ospiti di 50 Cent ed Eminem, ma serve anche come una corretta introduzione ai nuovi fan dell'impronta e un sincero ringraziamento a tutti. - fan sfegatati che hanno seguito da vicino la loro salita. - Riley Wallace


3. Dreamville- La vendetta dei sognatori III

Dreamville's La vendetta dei sognatori III ha dimostrato che c'è un posto per le compilation nell'era hip hop di oggi, a condizione che tu abbia un elenco di stelle. Guidato da un J. Cole in forma simile a Mufasa, lo stuolo di artisti colorati, tra cui J.I.D, EarthGang e l'enigmatico Guapdad 4000, si combinano per creare una tracklist diversificata pur rimanendo fedele all'arte della MCing. Sorprendentemente, ROTD3 è stato realizzato in soli 10 giorni, ma canzoni come Down Bad e Sacrifices offrono rigiocabilità per durare. - Paul Badger


2. Rapsody- VIGILIA

Rapsody ha seguito la sua nomination ai Grammy Award La saggezza di Laila con i potenti VIGILIA, un'esplorazione di 16 tracce nelle forti donne nere che hanno contribuito a plasmare il talentuoso Snow Hill, North Carolina MC. Dal lento, bellissimo accumulo di NINA (dal nome di Nina Simone) alla spavalderia irresistibile di CLEO (dal nome del personaggio della regina Latifah Cleo Sims del film del 1996 Set It Off), EVE si gonfia con gli intricati giochi di parole del Rap e con i ritmi continui di 9th Wonder e The Soul Council. Sebbene VIGILIA ha ottenuto una valutazione perfetta di 5,0 da HipHopDX, il venerabile capolavoro non è stato nominato per un Grammy. Ma Rap ha affrontato con calma il percepito affronto, dimostrando di essere una spanna sopra il resto. - Kyle Eustice


Album dell'anno 2019

1. Freddie Gibbs e Madlib- Bandana

Gli album hip hop hanno prosperato quest'anno in dozzine di variazioni, interpolazioni melodiche e così via, ma nessun altro corpus di lavori ha eguagliato l'approccio bar-and-bass a punta cava di Freddie Gibbs e Madlib's Bandana .

Nel corso di 45 minuti, il loro funzionamento del sistema binario - dal cinematico Fake Names, alla stravagante serietà di Crime Pays, Soul-Glo soulfulness di Gat Damn - è stato impeccabile. Tanto che ospiti appositamente invitati come Pusha T, Yasiin Bey e Black Thought stavano solo guarnendo l'inebriante musical coke hill che è, in poche parole, uno dei migliori album rap underground di tutti i tempi.

Mentre l'Hip Hop continua ad esplorare i suoi confini nel prossimo decennio, un album ricco di campioni e liricamente dinamitico come Bandana ci ricorda che non dobbiamo allontanarci troppo dalle fondamenta per realizzare un classico. - Trent Clark