Kanye West deposita il marchio per l'ennesimo nuovo logo Kevin Mazur/Getty Image

Kanye West deposita il marchio per l'ennesimo nuovo logo

'Il colore (i) blu è/sono rivendicato come una caratteristica del marchio', affermano i documenti.



Come il precedente logo in tinta unita, anche questo verrà utilizzato per i negozi al dettaglio e tutto ciò che riguarda i servizi di moda che circondano il suo marchio di abbigliamento, comprese calzature e accessori.








basato su una tracklist di una storia vera

Kanye è stato molto impegnato nel reparto marchi quest'anno. Il mese scorso, Ye marchio 'YZYSPLY' per negozi al dettaglio, servizi di ordinazione online e servizi di negozi al dettaglio online, secondo TMZ .

re push più scuro prima dell'alba zip

Durante un'intervista del 2015 con Fiera della vanità , Kanye West ha rivelato che avere il proprio negozio era il sogno di una vita.



'Ho già abbracciato il momento in cui finalmente riesco ad avere il mio negozio, che è sempre stato un mio sogno', ha detto. “Quindi, anche se effettuiamo vendite davvero straordinarie online, il mio sogno è solo quello di avere il mio negozio. E di averne multipli”.

A giugno, Kanye ha depositato 17 marchi per Yeezus montagne russe , NFT — che è stato fortemente contrario in passato: negozi al dettaglio, giocattoli, borse e cosmetici.

Mentre parla al lancio di Cannes del suo Estate crudele cortometraggio nel maggio 2012, Kanye ha espresso i suoi piani per costruire un giorno parchi di divertimento .



'Quello che voglio fare dopo i Grammy è che voglio lavorare nelle città, voglio lavorare nei parchi di divertimento, voglio cambiare le esperienze di intrattenimento', ha detto a GQ . '[È] qualcosa come se McQueen o Tarsem [Singh] dovessero soddisfare il valore di intrattenimento di un Cirque du Soleil o di un Walt Disney'.

le migliori canzoni rnb e hip hop

In altre notizie su Yeezy, Kanye avrebbe riferito eluse un'accusa di aggressione per aver preso a pugni un fan fuori da un hotel di Los Angeles a gennaio, poiché le autorità ritenevano che non ci fossero prove sufficienti per condannare l'artista vincitore del Grammy.