Nas rivela che Nipsey Hussle stava complottando il documentario sull'album 'Io sono ...' prima della sua morte nel 2019

Nel ha celebrato il 22 ° anniversario del suo terzo lavoro in studio Sono martedì (6 aprile). L'album è stato pubblicato il 6 aprile 1999 come seguito del suo album del 1996 È stato scritto e ha debuttato al numero 1 della Billboard 200, vendendo circa 470.000 copie nella settimana di apertura.



Ringraziando i suoi fan per il supporto su Instagram, il Illmatic leggenda rivelata Nipsey Hussle lo aveva contattato per fare un documentario sul progetto prima del suo omicidio nel marzo 2019.



Questo album è iniziato come un doppio album fino a quando la metà di esso è trapelata, ha scritto nella didascalia. Nostro fratello Nipsey si è incontrato con me per discutere della realizzazione di un documentario su di esso e ne sono stato estremamente onorato. Non è successo. I Am, il mio terzo Lp è stato rilasciato il 6 aprile 1999. Grazie a tutti per l'amore.






Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Nasir Jones (@nas)

canzoni pop r&b 2016

Come ha notato Nas nel post, Sono inizialmente doveva essere un doppio album chiamato Io sono ... l'autobiografia ma ha subito una fuga di notizie prima del suo arrivo, costringendo Nas a ridurlo a un album. Successivamente, Sono… è diventata una delle prime pubblicazioni di importanti etichette ad essere ampiamente trapelata utilizzando la tecnologia MP3, ma molte delle canzoni trapelate alla fine sono apparse nella versione di Nas del 2002 The Lost Tapes.



La vita di Nipsey Hussle è stata interrotta il 31 marzo 2019 quando è stato ucciso a colpi di arma da fuoco fuori dal suo negozio di abbigliamento Marathon a South Central Los Angeles, interrompendo improvvisamente la sua ambiziosa carriera. Il suo album in studio del 2018 Giro della vittoria è stato nominato postumo per un Grammy Award nella categoria Best Rap Album l'anno successivo.

Nel frattempo, Nas ha proseguito vincere il suo primo Grammy in assoluto alla cerimonia del 2021 per il suo album del 2019 King's Disease, battendo Jay Electronica's Una testimonianza scritta, D Smoke's Abitudini nere , Freddie Gibbs e Alchemist's Alfred e Royce Da 5’9's L'allegoria.

King's Disease è arrivato lo scorso agosto, che funge da seguito a quello del 2018 NASIR e il 13 ° album in studio di Nas con apparizioni di Charlie Wilson, Hit-Boy, Big Sean, Don Toliver, Lil Durk, Anderson .Paak, Brucie B, il supergruppo di Nas The Firm, Fivio Foreign e A $ AP Ferg. Il progetto ha debuttato al numero 5 della Billboard 200 con circa 47.000 unità totali equivalenti a un album vendute nella prima settimana.