Una donna ha sparato e ferito tre persone nel quartier generale di YouTube in California prima di togliersi la vita, secondo quanto riferito dalla polizia.



Due donne di 32 e 27 anni e un uomo di 36 anni, dichiarato in condizioni critiche, sono tutti ricoverati in ospedale a seguito dell'incidente avvenuto ieri all'ora di pranzo (3 aprile).



Guarda le ultime notizie da MTV qui sotto...






I rapporti di una situazione di 'tiratori attivi' hanno iniziato a emergere al quartier generale di YouTube dopo che il sospetto ha aperto il fuoco su un patio esterno e una zona pranzo negli uffici, che si trovano a San Bruno, vicino a San Francisco, nel nord della California.



I dipendenti di YouTube hanno utilizzato i social media per segnalare che erano in isolamento e si nascondevano negli uffici a seguito del suono degli spari. Questo è stato subito seguito da filmati pubblicati della polizia che evacuava i dipendenti con le mani sulla testa.

https://twitter.com/Lavrusik/status/981259304408788993

https://twitter.com/tdd/status/981262640830754817



Dopo la sparatoria, il CEO di YouTube Susan Wojcicki è andato su Twitter per dire quanto segue:

https://twitter.com/SusanWojcicki/status/981340423951024128

Il sospettato responsabile della sparatoria è stato poi nominato dalla polizia Nasim Aghdam, 39 anni, residente in California di origine iraniana.

Getty

Non si pensa che abbia conosciuto personalmente nessuna delle vittime, ma aveva un canale YouTube su cui in precedenza aveva pubblicato un video in cui criticava la piattaforma per discriminare e filtrare i suoi post.

Dopo la sparatoria, YouTube ha disattivato l'account e sembrano essere stati rimossi anche i suoi account Facebook e Instagram.