La morte di Tupac è orchestrata dal capo della sicurezza del braccio della morte e altri, secondo l'ex detective

In un articolo di cronaca intitolato Un ex detective della polizia di Los Angeles pensa di sapere chi ha ucciso Tupac, Vice lo scrittore Jeff Weiss ha elencato sette teorie sulla morte del defunto Tupac Shakur. Tra le teorie dettagliate ci sono quelle che considerano Puff Daddy l'assassino e persino l'FBI.

L'ultima teoria, intitolata The Russell Poole Theory, è quella a cui dovresti essere particolarmente interessato, scrive Weiss.



Quella particolare teoria coinvolge l'ex detective della polizia di Los Angeles Russell Poole, l'uomo responsabile di aver fatto luce sulla cattiva condotta della polizia in città.








Secondo Poole, grazie a un informatore della prigione di nome Malcolm Patton è stato in grado di mettere le mani su un indizio che il dipartimento di polizia di Las Vegas ha ricevuto nel 1998, ma alla fine ha cancellato.

Nell'indizio, una lettera che è stata dettata alla sorella di Patton, l'informatore afferma che lui ei suoi due fratelli hanno colpito Tupac e Suge Knight dopo aver ricevuto la sua posizione da Reggie Wright, Jr., ex capo della sicurezza del braccio della morte.



Non era davvero seduto sull'indizio. [Blatchford] l'aveva dato al dipartimento di polizia di Las Vegas nel 1998, ma fondamentalmente lo hanno ignorato, ha detto Russell Poole mentre parlava con Vice.

Vice riferisce che Poole crede che Wright Jr. e l'ex di Suge Knight, Sharitha Knight, abbiano orchestrato l'omicidio per assumere il controllo della Death Row Records.

Suge non aveva ancora divorziato e se fosse morto in quel colpo, lei avrebbe ottenuto quasi tutto, ha detto Poole. Così andò da Wright Jr., che era a capo del braccio della morte e lo gestì mentre Suge era in prigione. [Wright Jr.] è riuscito a farla franca per tutto questo tempo. Hanno lanciato un sacco di propaganda all'ex reporter del LA Times Chuck Phillips, chiamando centinaia se non migliaia di falsi indizi.



Poole ha anche teorizzato che un altro degli sparatutto fosse Lil ½ Dead, un rapper e affiliato del Braccio della Morte. Si presume che Lil ½ Dead abbia inviato a Tupac una demo che includeva Brenda's Got A Baby.

Lil ½ Dead ha rifiutato di parlare con Vice, e la legittimità della lettera di Patton deve ancora essere verificata.

Ulteriori dettagli sulla teoria di Russell Poole possono essere trovati su Vice.com .

Per ulteriore copertura Tupac, guarda il seguente DX Daily:

Abilita Javascript per guardare questo video