Pubblicato il: 9 maggio 2010, 11:05 da Mitchell.Hannah 3.0 su 5
  • 3.25 Valutazione della comunità
  • 16 Votato l'album
  • 4 Gli ho dato un 5/5
Dai il tuo voto 28

Dopo aver firmato con Diddy nel 2002, molti speravano che il magnate di Bad Boy avrebbe guadagnato 8Ball e MJG l'esposizione attesa da tempo e le vendite record che giustamente meritavano. Nonostante abbiano preso la loro carriera in una direzione discutibilmente sfavorevole, il duo Orange Mound ha ricevuto la terza targa d'oro per un album ( Leggende viventi ) che, all'epoca, includeva il loro singolo con le migliori prestazioni in classifica fino ad oggi (You Don't Want No Drama). Mentre l'accordo serviva allo scopo, 'Ball & G ha lasciato desiderare la guida di un'etichetta con una prospettiva più meridionale, idealmente una che ha un pubblico centrale che è cresciuto ascoltando i due. Con T.I. lui stesso a causa del suo sputo giovanile al flusso puntuale di MJG, una joint venture con Grand Hustle apparentemente sembrava essere una misura appropriata.


Widget di Amazon.com Come discusso nella loro intervista con HipHopDX, c'è un'evidente B.C. e A.D. si dividono tra i fan, separando i loro giorni leggendari della Suave House da quelli successivi. Il suono di B.C., 8Ball & MJG era sinonimo dei ritmi meridionali autenticamente lenti e pesanti del loro produttore T-Mix, che incorporava elementi caldi del Soul e Funk di fine anni '70 e inizio anni '80. A.D., i ritmi del duo sono stati sempre più sintetici ea volte non corrispondenti, accoppiando i nativi di Orange Mound con artisti del calibro di Swizz Beatz e persino Gorilla Zoe.



Invece di utilizzare campioni come gli sforzi precedenti, Dieci dita verso il basso opta per una strumentazione organica dal vivo, comprese chitarre a corde, corni, graffi da deejay e tastiere. Tuttavia, gran parte della produzione continua a mancare di ispirazione e raffinatezza, inclusi effetti sonori e tasti mal arrangiati su Fuck U Mean e il decisamente vuoto, eccessivamente semplicistico Bring It Back. Nel frattempo, altri brani come I Don't Give A Fuck di David Banner, dallo spirito blues, sono purtroppo troppo allegri per 8Ball & MJG. Fortunatamente, alcuni di Dieci dita verso il basso La produzione più redentore proviene da Billy (Truth Be Told) influenzato dal gospel e dal down-tempo di Mo B. Dick, ex produttore di No Limit, ispirato a The Isley Brothers Right Now.








Oltre all'elenco di Grand Hustle e ai collaboratori regolari, Dieci dita verso il basso recluta texani Bun B e Slim Thug oltre a Soulja Boy. A parte il diss subliminale di T.I. su What They Do e l'eccezionale verso di David Banner su We Come From, molte delle collaborazioni sembrano forzate e persino innaturali, in particolare all'estremità A.D. dello spettro. Sebbene sia confortante vedere la connessione con l'UGK rimanere viva, a.C. i sostenitori hanno a lungo desiderato di riaccendere le relazioni con artisti del sud più affermati come Outkast e Goodie Mob e persino artisti gangsta rap della costa occidentale come E-40 e Too Short.

Nel corso della loro carriera, ci sono stati pochissimi argomenti in cui lo storytelling di 8Ball & MJG ha primeggiato: situazioni criminali simili a cartoni animati, scappatelle volgari ma divertenti, discorsi ispiratori sinceri e racconti introspettivi che riflettono sulle loro carriere. Avvicinandosi ai 40 anni, i giorni più raunchi e turbolenti di Ball & G sono ormai lontani. Sebbene Drumma Boy sia in grado di mostrare scorci del loro passato più aggressivo su Ten Toes Down e persino It’s Goin ’Down, i brani che forniscono il maggior sostentamento per B.C. i fan sono quei brani riflessivi concentrati verso la fine dell'album come Life Goes On e Still Will Remain.



nuovi download di musica r&b

Mancando di evoluzione concedendo continuamente ai principali modelli di stampini per biscotti delle etichette, Dieci dita verso il basso è una delusione, soprattutto per quelli del secolo a.C. era. Erano T.I. non incarcerati per metà del loro mandato di Grand Hustle, la domanda rimane sul potenziale di miglioramento del follow-up. Tuttavia, l'album conserva un valore nostalgico e colloca Ball & G tra un numero selezionato di veterani di 20 anni che sono in grado di rimanere lontanamente vicini al rilevante.