Pubblicato il 19 settembre 2018 11:29 da Kenan Draughorne 3,9 su 5
  • 3.00 Valutazione della comunità
  • 9 Votato l'album
  • 3 Gli ho dato un 5/5
Dai il tuo voto undici

Due anni fa, $ uicideboy $ non voleva morire a New Orleans. Onestamente, come potrebbero? Dopo aver visto una brusca, recente ripresa nella traiettoria della loro carriera, il duo stava viaggiando per il mondo vivendo vite di lusso, senza alcuna intenzione di tornare a casa per concludere i loro ultimi giorni nello stesso luogo in cui avevano iniziato. Ma alla fine arrivò il campanello d'allarme, insieme alla consapevolezza che nessuno dello splendore avrebbe portato loro la vera felicità; generando così il nuovo titolo del loro ultimo album, Voglio morire a New Orleans .



Considerando il nome della band e il nome dell'album, non sorprende che la morte sia uno dei temi principali di tutto il progetto. Dipingono un'immagine tormentata, guardando la fine della vita da tutti i lati: la morte dei loro idoli, la morte dei loro nemici, la morte di se stessi. Nella traccia di spicco Nicotine Patches, è un esame che fa riflettere ma sincero della prima categoria: Tutti i miei eroi stanno marcendo nelle loro fottute tombe / Un giorno, dimenticherò il loro nome ... Un giorno, diventerò lo stesso canta Ruby da Cherry. I testi di Long Gone (Save Me From This Hell) sono altrettanto taglienti, come i rap di Ruby Alzano un bicchiere in una stanza piena di fantasmi di tutti i miei amici morti, gridano ad alta voce, battono pugni / Urlano 'yo, è uno scherzo? Hai giurato di smetterla, di rinunciare alla merda! '








Tali oscure rivelazioni sono una costante dappertutto Voglio morire a New Orleans , con la trama che ruota attorno a temi solitari di demoni e depressione. Tuttavia, c'è un'energia impertinente e tenace nella produzione, che segnala che i due sono rassegnati al loro stato d'animo e determinati a scappare via. Dato che Juicy J è il produttore esecutivo del progetto, c'è un'inconfondibile influenza di Three 6 Mafia su quasi tutte le canzoni, ma hanno modificato il paesaggio sonoro con la loro intensità punk. Bring Out Your Dead si chiude con urla distorte e frenetiche; FUCK the Industry mette in mostra la consegna ribelle e rockstar di Ruby. Tuttavia, WAR TIME ALL THE TIME potrebbe essere il più antagonista sulla tracklist, con $ crim che imposta un tono minaccioso all'inizio prima che Ruby faccia uno screamo completo nella seconda strofa.



Niente Voglio morire a New Orleans è fluido, tranne per il modo in cui la tracklist scorre da un brano all'altro. Occasionali clip di notizie e intermezzi collegano tutto insieme, consentendo pause nel mezzo dell'assalto senza allontanarsi dalla mentalità generale dell'album. Alla fine della prima canzone King Tulip, un'emittente interrompe il loro sproloquio disincantato per consegnare un rapporto su una sparatoria a New Orleans, con due persone che sono state arrestate per aver sparato contro gli agenti di polizia.

Tuttavia, il monologo di Max Beck all'inizio della canzone è forse ancora più polarizzante, poiché chiede sconcertato attraverso una voce spezzata: come hanno fatto questi due figli di puttana di New Orleans - come hanno cambiato la musica?

A loro merito, è impossibile non vedere l'influenza che hanno avuto sul mondo del rap di SoundCloud da quando hanno iniziato nel 2014. Da allora hanno pubblicato oltre 40 progetti e nonostante l'anno di siccità che ha portato a Voglio morire a New Orleans , non si può negare nemmeno la loro etica del lavoro. Ma hanno davvero cambiato il mondo stesso della musica? È possibile attribuirlo alla tipica spavalderia dell'artista, ma dopo l'ennesimo rilascio ben accolto, hanno sicuramente le prove per sostenere il loro caso.