Pubblicato il: 20 dicembre 2014, 07:31 da Jesse Fairfax 3.0 su 5
  • 4.00 Valutazione della comunità
  • 9 Votato l'album
  • 6 Gli ho dato un 5/5
Dai il tuo voto venti

Superando le probabilità che dicevano che la sua carriera sarebbe degenerata senza speranza, YG è tornato dai margini di un territorio meraviglioso di successo per conquistare il mondo con l'acclamato film di quest'anno My Krazy Life . Considerando il suo stile di vita affiliato alla banda globale, il suo manuale coerente raccontava una storia realistica di attività spericolata, che era casualmente il suo compagno DJ senape Il lavoro più ambizioso fino ad oggi. Rispettato come uno dei contendenti emergenti della costa occidentale, ha dimostrato la capacità di fare successi con gli orecchiabili My Nigga e Who Do You Love impossibili da evitare o negare. Non prendendo tempo per riposare sugli allori, Dai la colpa alle strade è la spiegazione di YG del suo nuovo successo e una colonna sonora del suo cortometraggio con lo stesso titolo.

lenti a contatto marnie g shore

Riprendendo da dove si era interrotto YG, Dai la colpa alle strade dovrebbe essere considerato più un'aggiunta al suo debutto che un progetto a sé stante. Dando una nuova svolta ai preferiti dei fan, una versione live di BPT e un remix di Bicken Back Being Bool (con le leggende Mack 10 e DJ Quik) beneficiano entrambi della familiarità, rendendo questo EP a corto di rischi. Un altro momento rinnovato da My Krazy Life è la cover di Me & My Bitch del gruppo rock The Neighbourhood che aggiunge poco all'originale. Laddove queste canzoni in precedenza avevano convinto il pubblico di YG della sua capacità di tessere narrazioni, il loro rinnovamento sembra un rimaneggiamento.










Evitando la complessità per le narrazioni minimaliste, YG riposa al sicuro su un progetto che a volte mette a nudo la sua cruda realtà ai piedi del valore dell'intrattenimento. Dai la colpa alle strade è una sorta di tributo ai pionieri del gangsta Rap mescolato con le percussioni paranoiche di Mustard, evidenziato dalla sua title track con il potenziale Jay305. If I Ever canalizza lo spirito di Death Row Records, funzionando come un disco di festa, assicurandosi di includere alcune delle citazioni più famigerate di Kurupt per buona misura. Mostrando amore a un'altra probabile ispirazione, (Gon) Ride With Me prende in prestito da Mannie Fresh e Juvenile's 400 gradi , una piacevole sorpresa per chi considera quell'album un tesoro.

i primi 5 album vivi o morti

G $ FB dimostra più chiaramente l'intento di Dai la colpa alle strade : YG offre ai suoi affiliati di Pushaz Ink l'opportunità di condividere il suo successo. Dopo essere stato trascurato dal comitato dei Grammy di quest'anno, ha pubblicato Flow 2015, sconfiggendo i dubbi di un pubblico che pensava che Toot It & Boot It fosse la sua grande apertura e chiusura. Mentre YG continua a cavalcare la linea tra gli amanti della musica che ha conquistato e i critici duri che si rifiutano di concedergli il beneficio del dubbio, la sua seconda uscita determinerà se il suo momento è arrivato e se n'è andato. Intanto, Dai la colpa alle strade ha abbastanza magia per provvedere a una festosa vacanza Rap.