Pubblicato il: 7 settembre 2009, 11:09 da RomanCooper icona4,0 su 5
  • 4.00 Valutazione della comunità
  • 9 Votato l'album
  • 5 Gli ho dato un 5/5
Dai il tuo voto ventuno

Torna indietro al 2006. Fresco di versi su Jay Z [clicca per leggere] Blu e gli affari, amico, il mondo dell'hip hop era letteralmente in fervore dopo aver sentito quello Shawn Carter stava per porre fine al suo breve pensionamento. E proprio come queste cose tendono ad andare, Jay Z dovette chiedersi - ancora una volta - Che altro posso dire?



All'uscita del 2006 Kingdom Come [clicca per leggere], è successo qualcosa che nemmeno Ops ci si poteva aspettare del tutto: per la prima volta da quando ha ottenuto un'accettazione quasi universale (se non critica) su Vol. 2… Hard Knock Life , Jay Z L 'album di è stato accolto nel migliore dei casi da modeste fanfare. Alcune critiche erano infondate e altre no. Ma una cosa era certa: Jay non era del tutto a suo agio nella sua stessa pelle Kingdom Come , non sapendo come conciliare costantemente il suo oggetto ritrovato con le rime e la produzione per creare un album ben eseguito. In un raro atto di autocoscienza, Jay Z prese a cuore queste critiche e i suoi dubbi. Di conseguenza, ha permesso al suo argomento di regredire a racconti di strada sull'eccellente Gangster americano [clicca per leggere]. Mentre Jay ha usato il film con lo stesso nome come scusa, è chiaro che voleva reintegrare se stesso e i suoi fan con la certezza che un prodotto di S. Dot è stato utile.



Tutto questo è molto importante da considerare quando se ne rende conto Il progetto 3 - follow-up a Jay Il classico del 2001 [clicca per leggere] e il suo seguito non così classico del 2002 [clicca per leggere] - è l'album che Kingdom Come doveva essere. Sto parlando della vita ... e tutto quello che sento è 'Oh sì, continua a parlare di crack! Ops fa rima nell'introduzione dell'album, What We Talkin’About, affermando il suo impegno a progredire questa volta.






Lo spettacolo continua con il controverso D.O.A. (Death Of Auto-Tune) [clicca per visualizzare], una condanna non solo dell'ultima e preferita stampella dell'Hip Hop, ma di tutte le tendenze troppo saturate che vengono messe a dura prova. No I.D. [clicca per leggere] qui è al suo meglio, sposando un loop di chitarra elettrica pesante con intermittente Klezmer clarinetto. Progetto 3 Le influenze rock si estendono su Run This Town, con Kanye West e Rihanna . Qui, il trio multiplatino rivendica il trono, ma nessuno fa un lavoro migliore di questo Kanye È il ritmo. Come sanno i migliori produttori, e Kanye è certamente in quel gruppo, la migliore produzione è quella che racconta una storia prima che la prima strofa scenda. L'epica batteria, i tasti del pianoforte e la chitarra evocano praticamente Jay È famoso Io non perderò mantra. Sull'Empire State of Mind [ clicca per ascoltare ], di gran lunga la gemma dell'album, Jay Z È sapientemente raccontato Horatio Alger storia e la pura emozione evocata da Alicia Keys 'Ritornello finito Shux 'Tasti e batteria pieni di sentimento assicurano un classico istantaneo che entra negli annali dell'hip hop insieme al precedente Jay Z trionfa Hard Knock Life e Izzo.

Dopo Real As It Gets, che finisce per essere una delusione rispetto al precedente Jay Z / Giovane Jeezy [clicca per leggere] collaborazioni, Swizz Beatz [clicca per leggere] fornisce una canzone di cambio di ritmo efficace in On To The Next One. Anche se l'utilità della traccia sarà relegata esclusivamente ai club, apre le porte ad alcuni tagli futuristici e carichi di synth. Off That [clicca per ascoltare], Venus vs. Marte [fai clic per ascoltare] e Promemoria [fai clic per ascoltare] tutti guidati da un collaboratore frequente Timbaland sono tre di questi esempi. Il primo dei tre presenta un energico Jay sputare con Drake sul ritornello in quello che risulta essere un altro per i club, mentre gli ultimi due sono un po 'più cupi. Sebbene la produzione di per sé per i tagli non sia terribile, i brani sono tra i peggiori Jay Z / Timbaland funziona (e non valutare da nessuna parte vicino a Dirt Off Your Shoulder, Hola Hovito, Big Pimpin e Snoopy Track, per esempio). E sebbene se lo permettano BP3 un po 'più di gamma, non sono certamente allo stesso livello del resto dell'album. Il Kanye -L'odio prodotto [clicca per ascoltare] è anche abbastanza dimenticabile, in linea con Timbaland Offerte di.



Da non dimenticare è Already Home, che gareggia per il miglior taglio dell'album. Non solo Kid Cudi assistere con un coro stellare, ma Jay torna sulla Terra per mostrare un po 'di indignazione: E in realtà il fatto è / Non siamo nella stessa fascia / Non nella stessa lega, non sparare agli stessi canestri / Non pagare le stesse tasse, esci con le stesse femmine / Allora come sto il modo? Cos'è che mi manca? Jay conclude Progetto 3 con l'assistenza di Signor Hudson su Forever Young (doppio significato, forse?). La canzone prende Jay in un territorio etereo di nostalgia, molto simile Kingdom Come Beach Chair, e riesce di nuovo a maneggiarla senza essere artificioso. È un ravvicinamento efficace, anche se una copertina audace del Alphaville Colpo del 1984. Gli addii non sono per le leggende, rime Ops , lasciando la promessa di altra musica a venire.

Alcuni potrebbero criticare Jay Z per aver acquistato completamente i suoi miti con questo album. Ma a meno che non ti sia piaciuto da quando è entrato in scena per la prima volta nel '96, quel modo di pensare è difettoso. Jay Il fan numero uno è sempre stato Jay - e questo non cambierà. Sia che stia girando storie di strada o abbandonando le ultime tendenze esagerate dell'hip hop, Jay Z La fiducia in se stessi sarà sempre un tema centrale in prima linea nella sua musica - non ha senso iniziare improvvisamente a tenerlo contro di lui ora. Progetto 3 potrebbe non essere all'altezza del primo capitolo della serie, ma è sicuramente un valido contributo. E per quelli che vogliono il vecchio Jay Z indietro: Ops su quella nuova merda / Niggas come 'come mai?' / I negri vogliono la mia vecchia merda / Compra il mio vecchio album.

Fare clic qui per acquistare l'album da iTunes