Pubblicato il: 14 ottobre 2014, 13:10 da Jay Balfour 4,5 su 5
  • 3.50 Valutazione della comunità
  • 4 Votato l'album
  • 1 Gli ho dato un 5/5
Dai il tuo voto 35

Nel corso di un paio d'anni, Vince Staples si è insinuato sotto i riflettori sulla forza di un'associazione a volte poco chiara con Odd Future e un mixtape completo prodotto da Mac Miller. Quest'anno, però, è stato il suo legittimo sfogo. UN seguito più raffinato del suo Shyne Coldchain Il mixtape è stato consegnato a marzo e poi un paio di scene che hanno rubato la scena all'album di Common durante l'estate hanno aggiunto il nome di Vince alla breve lista dei prossimi. Entrambi hanno seguito il suo posto ben noto sul singolo Hive di Earl Sweatshirt l'anno scorso, uno dei tre contributi allo storditore di Earl Doris . Con una rapida progressione guardabile nella sua musica e una recente firma per la suddivisione Def Jam di No I.D., Artrium, c'è una generale apertura al futuro prossimo di Vince Staples di cui le persone sembrano concordare sul fatto che valga la pena parlare.

Nelle interviste Staples è accomodante ma anti-cazzate, meno incline a vantarsi della propria realtà di quanto non lo sia a deridere uno status quo che non sembra richiederlo ai rapper mainstream. Nella sua musica non chiede nemmeno l'autenticità, ma fonda invece i racconti della sua educazione del crimine come necessità in dettagli da vedere con i propri occhi. In questo senso, non si occupa di droga o gang tropi pronti per Hollywood, preferendo invece l'intimità piccola e di gran lunga più grintosa della sua visione del mondo del vicinato. Le copertine degli album per L'inferno può aspettare mostra un bambino che guarda una casa avvolta dalle fiamme mentre una mezza dozzina di giovani bighellona sotto il portico, con le spalle al pericolo. Sembra una direzione concettuale per il giovane presentatore, che osserva da una distanza abbastanza ravvicinata da sentire il calore e apparentemente non è disposto a fare un passo indietro.










copertina dell'album delle immagini della pittura nera kodak

Mio padre mi ha insegnato il valore della vita, ha detto all'inizio di quest'anno in un'intervista con Jesse Thorn . Per me era giusto perché hanno fatto quello che dovevano per prendersi cura di noi. E lo apprezzerò sempre. Non lo considererò mai una cosa negativa. So che la violenza domestica è sbagliata, so che il crimine è sbagliato. Conosco tutte queste cose. Ma ... si interrompe, è tutta percezione. La realtà è percezione. Nella sua musica recente, Staples sembra consumato dal portare avanti come appare quella conclusione. La sottomessa giustificazione per lo spaccio di droga, la violenza domestica e l'abuso di sostanze di suo padre è stata accumulata all'inizio di quest'anno da Nate, alimentata dall'ammirazione per verificare la sua visione di suo padre. Sopra L'inferno può aspettare , Staples affronta nuovamente l'argomento, ammettendo di aver aiutato suo padre a coprire le sue tracce di spaccio di droga in casa e ricordando i bei ricordi di un passeggero seduto in una gita al McDonalds su Screen Door. La mamma si è alzata dal lavoro chiedendomi se veniva qualcuno / a prendere a calci con mio padre o si stava rilassando nel vicolo / Era nel vicolo, questo è quello che mi ha sempre detto, rappa.

L'attenzione della maggiore etichetta di No I.D. ha fornito sempre più a Staples l'accesso ai produttori di alto livello, tre delle sette canzoni qui prodotte da distinti vincitori di Grammy. La battuta di apertura di Anthony Kilhoffer su Fire dà un senso minaccioso di spazio interno, l'estremità inferiore ariosa ed enorme. La produzione di No I.D. su Hands Up fornisce giustamente lo sfondo per quella che è probabilmente la canzone di maggior impatto politico della giovane carriera di Staples. La traccia è la sua dichiarazione contro la brutalità della polizia recente e in corso; coopta un recente simbolo di protesta per il titolo, ma non fa campagna per aumentare la consapevolezza quanto riprodurre in modo significativo un sentimento di Fuck Tha Police, incanalando l'urgenza mentre le sirene ululano in sottofondo. Il testo del reggilibro della canzone mostra il talento di Staples per la sobria semplicità; North Division sta cercando di fermare la mia oscurità, apre, concludendo, E si aspettano rispetto e non violenza / Io rifiuto il diritto di tacere.



joss ex sulla spiaggia

Il momento migliore dell'EP, e quello che potrebbe essere il verso di spicco del rapper fino ad oggi, arriva nella seconda metà di 65 Hunnid. Tu solo / Macchina piena di negri ma tu solo / È ora di mostrare quanto ami i tuoi amici, rappa, per poi passare a un'agghiacciante contemplazione pre-omicidio. L'alienazione di Staples è avvincente e c'è un'attenta e tragica complicità nella sua rivisitazione. Questo negro deve morire perché questa merda sopravviva, rappa in terza persona, un violoncello in sottofondo, prima di concludere se stesso più tardi, non c'è niente di sbagliato nella verità. C'è una banalità impassibile nella consegna di Staples che sostituisce l'esaltazione della violenza con la cupa circostanza con cui la giustifica.

L'inferno può aspettare è il miglior cortometraggio di Vince Staples fino ad oggi e la sua presentazione fedele come artista Def Jam. È la prova che può migliorare per un nuovo pubblico senza scendere a compromessi per raggiungerlo. Per quanto l'EP mostra nella scrittura delle canzoni di Staples, è anche il primo di una serie di test per la gestione del suo talento da parte di Artrium e Def Jam. La produzione che No I.D. gli ha offerto qui - e non solo sotto forma di merito stellare del produttore di Chicago - è la conferma che Staples merita l'attenzione e lo spazio per crescere. A 24 minuti c'è una soddisfazione nella brevità di L'inferno può aspettare , in parte perché è così ben contenuto e in parte perché suggerisce cosa c'è dopo. Queste canzoni meritano l'attenzione che attira, vale la pena prenderle sul serio come le sosterrà per un intero album.